Home / News / La “prigione” di Montolivo

La “prigione” di Montolivo

In questi giorni a Firenze nominare Montolivo significa far arrabbiare i tifosi, si perché il centrocampista azzurro, perno della Nazionale di Prandelli, ha dichiarato ad Andrea Della Valle in un incontro privato: “Voglio andare via a parametro zero”, dichiarazione che è stata resa pubblica dal Presidente esecutivo viola Mario Cognigni, il quale tra l’altro non si è limitato a questa ma è andato ben oltre, rivelando un’altra dichiarazione pesante di Montolivo: “Non posso vedere Nocerino che gioca al Camp Nou mentre io sto quì”, forse nel tentativo di mettere in cattiva luce il ragazzo agli occhi dei tifosi fiorentini e nel contempo anche del Milan, che potrebbe essere la prossima destinazione del centrocampista.

Montolivo ha detto chiaramente che vuole andare via a paramentro zero per essere più sicuro che lo prenda una big, e probabilmente per poter avere un ingaggio più alto, questa decisione può essere stata dettata dal ridimensionamento della Fiorentina, che ha venduto giocatori importanti come Frey, lasciato andare Mutu a parametro zero e tentato di vendere fino all’ultimo Gilardino, comprando poco e niente, insomma una smobilitazione in piena regola per i Della Valle.

I tifosi fiorentini, tradizionalmente molto sportivi e corretti, non hanno certo apprezzato l’annunciato addio del giocatore e non mancano di sottolinearlo con sonori fischi ogni volta che il calciatore indossa la maglia viola, si perché la cosa particolare è che nonostante sia un separato in casa continua a giocare titolare, visto che Mihajlovic ha ancora l’autonomia di fare le sue scelte per il bene della squadra, anche se ha dovuto toglierli per ovvi motivi la fascia di capitano.
Si è addirittura arrivati alle minacce, un giovane tifoso viola ha pubblicato su Facebook delle pesanti minacce sulla pagina del giocatore, il ragazzo tra l’altro è stato denunciato d’ufficio dalla Digos.

La situazione ormai è insostenibile per entrambe le parti, la Società viola cerca di tirare l’acqua al suo mulino, cercando di mettere in cattiva luce il giocatore e bisogna dire che ci stanno anche riuscendo, ma pare che d’ora in poi sarà un argomento su cui non torneranno più.

Dal canto suo il calciatore si allena e gioca, certo non proprio sereno ma con molta professionalità, come sottolienato dai dirigenti, non bisogna dimenticare che la prossima estate ci saranno gli Europei in Polonia e Ucraina e Montolivo non vuole mancare.

È una situazione difficile e forse una via d’uscita sarà trovata nella finestra invernale del mercato, chissà magari Montolivo finirà al Milan, al Napoli o alla Roma, i Della Valle ricaveranno qualche milione dalla sua cessione evitando una minusvalenza milionaria, e saranno tutti felici e contenti.

Certo è che la prossima volta la Fiorentina ci penserà due volte prima di tenere un giocatore che non vuole rimanere.

fiorentina mercato milan montolivo

About Mario Musizza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Scroll To Top