Home / News / C’era una volta il 3-5-2

C’era una volta il 3-5-2

C’era una volta il 3-5-2
Pubblicato da:
Articoli: 15 Commenti: 0
Altri Posts dell'Autore:

Come tutte le mode del mondo, arriva quel momento in cui qualcosa comincia a stufare e perdere appeal, fino a scomparire del tutto e lasciare strada a nuove soluzioni. Sembra proprio questo il destino del modulo tattico 3-5-2, portato negli ultimi anni alla ribalta da Walter Mazzarri al Napoli e successivamente reso una concatenazione di ingranaggi perfetta dalla Juve di Conte. Modulo molto in voga negli anni ’80, permette una buona fase difensiva (i difensori diventano 5 quando attaccano gli avversari) e il ricorso al contropiede. Eppure, sta iniziando il lento declino anche per questa disposizione tattica. In Europa è più introvabile della figurina di Pizzaballa, perchè le squadre pensano a giocare e fare pochi calcoli, mentre in Italia alcuni team continuano imperterriti a proporlo, ma, come vedremo, i risultati sono a dir poco modesti.
Torino
Il Toro ha iniziato malissimo il campionato, subendo anche una sacrosanta contestazione. Il problema principale è quello del gol, molto sterile l’attacco di Ventura. E non si può dire che la difesa sia imperforabile. Appare chiaro come manchi un collegamento tra i reparti. Urge trovare una disposizione più offensiva e meno statica, anche in vista della trasferta di Copenaghen, dove si deciderà il passaggio ai sedicisemi di finale dell’ex Coppa Uefa.
Fiorentina
La squadra di Montella non sta ripetendo le annate di vacche grasse del recente passato. Il modulo è ormai logoro, inoltre gli interpreti sembrano non essere quelli adatti per questo stile di gioco. È vero che in Eu. League i viola hanno dominato il girone, ma gli avversari erano davvero modesti.
Palermo
I rosanero non stanno facendo un brutto campionato e nelle ultime partite la squadra sta raccogliendo i frutti del bel lavoro di Iachini. Ma ciò è dovuto principalmente a due fattori: l’incredibile esplosione di Dybala e la conoscenza da ormai due anni dei giocatori. Il 3-5-2 del Palermo, invece, non funziona granchè. I 3 centrali non verrebbero schierati singolarmente in nessuna delle prime 7-8 della classifica, figurarsi tutti e tre assieme. Urge una variante per diventare meno prevedibili, nel malaugurato caso di un infortunio o un calo di prestazioni dell’argentino in orbita Italia.
Parma
I ducali sono la peggior squadra (fin’ora) della Serie A. Gli interpreti del 3-5-2 di Donadoni non sono certo quelli dell’anno scorso e per Cassano anche un anno in più si fa sentire. Ghirardi ha avuto il coraggio di non sostituire l’allenatore, quest’ultimo dovrebbe trovare il coraggio di cambiare modulo e provare ad osare un po’ di più ed uscire dalle sabbie mobili della graduatoria.
C’è anche chi ha cambiato in corsa. Allegri ha realmente preso in mano la Juve col passaggio dal 3-5-2 ad un più europeo 4-3-1-2, che valorizza al meglio le infinite potenzialità dei bianconeri. L’Inter si è stufata del gioco ripetitivo e infruttuoso di Mazzarri e l’ha mandato via, ingaggiando un cultore della difesa a quattro come Mancini.
Infine, la Nazionale. Conte ha deciso di puntare ancora sul 3-5-2, ma i primi incontri hanno deluso. Chissà se il C.T.continuerà su questa strada o troverà una variante.

3-5-2 fiorentina inter juventus nazionale palermo parma torino

About Giorgio Billone

Nasce e vive a Palermo, dove studia Scienze della Comunicazione. Da sempre appassionato di calcio, in tutte le sue declinazioni. Scrivere è un diritto, scrivere di calcio un dovere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Scroll To Top