Home / News / Una sola squadra al comando: all’Inter il derby della madonnina. Crisi Juve, i bianconeri non vincono più

Una sola squadra al comando: all’Inter il derby della madonnina. Crisi Juve, i bianconeri non vincono più

Una sola squadra al comando: all’Inter il derby della madonnina. Crisi Juve, i bianconeri non vincono più
Pubblicato da:
Articoli: 9 Commenti: 0
Altri Posts dell'Autore:

Terza giornata di serie A ricca di emozioni, gol e grandi giocate. La partita più attesa era sicuramente il derby di Milano tra i due “vecchi amici” Mancini e Mihajlovic, terminato 1-0 per la compagine nerazzurra. Gara piacevole quella del Meazza con occasioni per entrambe le squadre e forse il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto, però a deciderla è stato un gran gol di Guarin al 58′. L’Inter deve ancora crescere, soprattutto sul piano del gioco, ma ciò che salta all’occhio è la cattiveria agonistica di questa squadra che per ora basta per garantirle il primato in solitaria a punteggio pieno. Mihajlovic può comunque ritenersi soddisfatto della prestazione dei suoi che sicuramente sono cresciuti, almeno per quanto riguarda l’atteggiamento in campo, rispetto alle due gare giocate prima della sosta. Crisi profonda invece per la Juventus, che guadagna un solo un punto contro il Chievo e anzi rischia di perdere la partita, riacciuffata solo nel finale grazie al rigore trasformato da Dybala. Allegri ricade ancora nella crisi del secondo anno, sindrome della quale aveva già sofferto sia a Cagliari che a Milano, tuttavia la gara di Champions League di stasera contro il Manchester City può essere l’occasione giusta per riscattarsi e dimenticare subito la falsa partenza in campionato. Vince ancora la Roma in casa del Frosinone (che rimane ultimo a zero punti) grazie alle reti di Iago Falque e Iturbe che portano la squadra di Garcia a sette punti in classifica a due sole lunghezze dall’Inter capolista. Gioiscono, dopo le delusioni della scorsa giornata, la Lazio che batte 2-0 l’Udinese grazie alla doppietta del nuovo arrivato Matri e la Fiorentina che nell’anticipo di sabato batte il Genoa 1-0 grazie al gol di Babacar. Domenica pomeriggio caratterizzata invece dal segno “X”, con tutte le gare in programma (compresa quella delle 12.30) terminate 2-2. Da segnalare tra queste il primo storico punto in serie A del Carpi contro il Palermo e l’ennesima delusione del Napoli in quel di Empoli. I partenopei non sembrano essere cambiati più di tanto rispetto alla scorsa stagione, infatti continuano ad essere una squadra con tanta qualità dalla trequarti in su e con evidenti lacune in fase difensiva, che hanno permesso alla squadra di Giampaolo di conquistare il primo punto stagionale. In fondo alla classifica fa compagnia al Frosinone il Bologna che perde 2-0 a Genova contro la Sampdoria trascinata dai due giocatori che sino all’ultimo giorno di mercato erano sul piede di partenza e invece alla fine sono rimasti all’ombra della lanterna, vale a dire Eder e Soriano. Nella prossima giornata è già tempo di esami per Juventus e Inter impegnate in due trasferte insidiose nelle quali la squadra di Allegri è chiamata al riscatto dopo il deludente avvio mentre quella di Mancini alla conferma dopo l’ottimo inizio di stagione. Il big match di giornata sarà sicuramente la gara di domenica sera al San Paolo tra Napoli e Lazio.

inter juventus milan roma serie a

About Giovanni Di Felice

Studente di Economia e Commercio presso l'Università "G. D'annunzio" di Pescara e grande appassionato di calcio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Scroll To Top