Home / News / Inter: I 4 punti saldi da cui ripartire

Inter: I 4 punti saldi da cui ripartire

Inter: I 4 punti saldi da cui ripartire
Pubblicato da:
Articoli: 4 Commenti: 0
Altri Posts dell'Autore:

Dalla trasferta scudetto di Napoli ha portato a casa zero punti è vero,ma l’Inter in compenso ha guadagnato qualcosa che prima non possedeva. Se nel primo tempo l’onda d’urto partenopea è stata difficilmente contrastata, nel secondo tempo si è vista a sprazi, un Inter consapevole delle proprie doti. E questo è anche ciò che ha ribadito Mancini in conferenza stampa, dichiarondosi nonostante la sconfitta, soddisfatto e fiducioso per il futuro. Vediamo perchè il tecnico di Jesi fa bene a sperare positivamente:

  •  La prima nota lieta è sicuramente Adem Ljajic, il serbo dopo essere stato spostato come punta boa là davanti, si è guadagnato palloni e ha tenuto in piedi l’attacco con grande personalità. Più il gol dell’illusoria rimonta nerazzurra. In tempi di magra realizzativa condivisa a braccetto da Icardi e Jovetic, è letteralmente una manna dal cielo.
  •  La difesa è il secondo, perchè nonostante le sviste della coppia Miranda – Murillo sulla doppietta di Higuain, entrambi si confermano essere giocatori di polso. Basti osservare l’entrata provvidenziale del colombiano su un cross a colpo sicuro indirizzato al numero nove del Napoli. Lo stesso Miranda poi, nel secondo tempo, ha eretto il muro a cui siamo stati abituti vedere fino al match in casa con il Frosinone, rischiando anche di metterla dentro sul clamoroso palo nei minuti finali.
  •  Terzo punto: la continuità. Gli interisti hanno ancora negli occhi le deludenti stagioni passate, fatte di buone partite alternate a prestazioni del tutto anonime. Quest’anno già dalla prima giornata con l’Atalanta, i nerazzurri hanno totalizzato nove vittorie, tre pareggi e solamente due sconfitte. Sintomo chiaro di un ambiente galvanizzato ma soprattutto rinforzato grazie al buon mercato estivo. Gli unici due inciampi stagionali sono avvenuti contro un ottima Fiorentina e appunto con il Napoli: evitambili si, ma non compromettenti.
  •  Ultimo ma non meno rilevate, è la costruzione di un ambiente solido creato da Mancini. Nessuno ha la casacca titolare addosso e nemmeno il Manciniano doc Guarin, ha la pole position nelle scelte del mister. Questo crea la famosa competizione interna nel gruppo, medicina fondamentale anti pigrizia. L’obbiettivo chiaro è recuperare giocatori come Kondogbia, per ora ben lontano dal giocatore visto in Francia.

atalanta calcio gol inter News serie a

About Luca Pavanati

Ghost Writer. Appassionato di calcio e tifoso sportivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Scroll To Top