Home / News / Doppia faccia Inter

Doppia faccia Inter

Doppia faccia Inter
Pubblicato da:
Articoli: 1 Commenti: 0
Seguici su Facebook:

Fino a tre settimane fa, l’Inter di Roberto Mancini era la candidata numero uno per lo scudetto. Miglior difesa del campionato, grazie all’esperienza di Miranda e il carattere del giovane Murillo, con un Handanovic sempre monumentale. Era questo reparto a fare la parte del leone, dato che il gioco del mister di Jesi fin dall’inizio di questa stagione non ha permesso all’attacco di brillare: Stevan Jovetic ha messo a segno quattro reti, di cui tre nelle prime due giornate; Ivan Perisic, il duttile esterno croato tanto voluto da Mancini, ha segnato solo due reti; Adem Ljajic è entrato nel tabellino dei marcatori due volte, mentre il capocannoniere della scorsa stagione, Mauro Icardi, è fermo a quota otto gol. Il capitano dei nerazzurri non è valorizzato dal nuovo sistema di gioco di Mancini e non ha la serenità dello scorso anno (l’errore dal dischetto nel derby può essere un esempio). Qualcosa è cambiato dopo la partita con la Lazio del 20 dicembre scorso: Melo decide la partita in negativo con un fallo bruttissimo che gli costerà l’espulsione, rigore per i biancocelesti e squalifica di tre giornate. Mancini avrà un dibattito acceso con Jovetic e subito dopo il pareggio in casa col Carpi lancerà una frecciatina ad Icardi:” Io a 50 anni avrei fatto gol”. Da un mese la macchina ha smesso di funzionare a causa delle dichiarazioni destabilizzanti del mister nerazzurro non solo verso la squadra ma anche nei confronti di Maurizio Sarri nel post partita di Napoli-Inter di Coppa Italia il 19 Gennaio, che ha creato un dibattito sul rispetto degli omosessuali. Subito dopo il derby Mancini è stato ripreso dalle telecamere mentre faceva il dito medio verso alcuni tifosi. Tutto ciò non serve alla squadra perchè si viene a formare un clima caotico che non permette la giusta concentrazione verso l’obiettivo minimo della stagione: l’ingresso in Champions League. In questa sessione di calciomercato è stato preso l’ennesimo attaccante, Eder, che ha fatto benissimo in questi anni alla Sampdoria. Molti tifosi hanno discusso l’arrivo dell’italo-brasiliano non per le sue capacità ma perchè ciò che serviva alla squadra era un centrocampista di qualità in grado di dare gioco e vivacità in attacco(si è parlato di Banega che arriverà però nel mercato estivo). Adesso la lotta scudetto è senza dubbio tra Juventus e Napoli, due squadre che hanno un bel gioco e una bella rosa a disposizione. Per il posto in Champions sarà una lotta tra Fiorentina, Roma, Inter e(forse) Milan, sempre che i rossoneri riescano a trovare una loro continuità.

ac fiorentina gol inter jovetic juve mancini milan napoli roma serie a

About Alfonso Martino

Sono un ragazzo di 20 anni con la passione per il giornalismo sportivo. Spero di far conciliare la mia passione con il mio lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non verrà pubblicatoI campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Scroll To Top